• ilGolosario
  • ilGolosario
  • ilGolosario
  • ilGolosario
  • ilGolosario
  • ilGolosario

Cerca tra 2564 ristoranti, 3165 cantine, 4378 negozi e molto altro

CERCA
RICERCA AVANZATA
RESET
Chiudi Menu

Da Pietro Zito, lo chef contadino

Elisabetta Modugno e Michele Franco | 26-04-2019

Siamo tornati in questo locale della nostra predilezione  in una splendida giornata di inizio primavera, con i primi mandorli in fiore e il profumo della campagna che si sta lentamente  risvegliando.

Si trova a Montegrosso, un piccolo borgo di case coloniche a pochi chilometri da Andria, ai margini del Parco nazionale dell’alta Murgia. È il piccolo regno dello chef contadino, come ama definirsi Pietro Zito, che accoglie gli ospiti raccontando la sua vita, fatta di rispetto e passione per il suo lavoro e per la sua terra. Qui lo stress della vita cittadina si dirada per lasciare spazio ad “antiche emozioni” sensoriali.

L’ambiente, arredato in modo rustico con attrezzi della tradizione contadina, è caldo e accogliente. All’ingresso una lavagna dove ogni giorno vengono elencati i prodotti dell’orto di Pietro (15.000 mq. nelle immediate vicinanze del ristorante), che vengono sapientemente utilizzati nelle varie preparazioni per esaltarne la genuinità.

Una volta seduti, il benvenuto dello chef: zuppa di lenticchie con burrata e borragine, crostino caldo con mousse di ricotta ed erbe spontanee che crescono ai piedi dell’ulivo. Si prosegue con il radioso antipasto “… Come ci dice il cuore”:  frittata di carciofi e pomodori secchi, involtino di bietola ripieno di ricotta, parmigiana di zucca gialla con crema di pecorino, cipollotti arraganati, focaccia di grani antichi con pomodorini invernali, capocollo di Venosa e ricotta di mucca con sedano caramellato.

Tra i primi molto buone le orecchiette integrali con cime di rapa, acciuga, mollica croccante e baccalà profumato al timo; ma anche pacchero di semola con ragù misto; strascinati di grano arso con verdure miste di campo, purea di cicerchia e ricotta salata; troccoli di grano duro con cipollotti, pomodorini, carne affumicata e pecorino canestrato.

Tra i secondi imperdibile il tenerissimo filetto d’asino con patate al forno. Ma potrete gustare anche carne mista alla brace; costata di scottona; tiella di agnello con carciofi, funghi cardoncelli, patate e pomodorini. Non mancano alternative vegetariane: funghi cardoncelli alla brace; caciocavallo di Venosa alla brace con confettura di agrumi.

Il dolce è costituito da alcuni assaggini: cassata di ricotta e mandorle pugliesi, babà con farine naturali e crema casalinga, tortino caldo al cioccolato.
E infine dolci sorprese dello chef: mandorle caramellate e bucce d’arancia candite, accompagnate da limoncello e nocino artigianali.

Ottimi il pane casereccio e i taralli, carta dei vini con alcune interessanti proposte del territorio. Lascerete il locale “radiosi” e, ne siamo certi, con una gran voglia di tornare!

Antichi Sapori
Andria
località Montegrosso - piazza Sant’Isidoro 10
tel. 0883569529 

Il Gatti Massobrio

DI PAOLO MASSOBRIO

Il Taccuino dei Ristoranti d'Italia 2018

ilGolosario ristoranti

Scarica subito l'APP

TAGS
trattoria
CONDIVIDI
Facebook Twitter GooglePlus LinkedIn