• ilGolosario
  • ilGolosario
  • ilGolosario
  • ilGolosario
  • ilGolosario
  • ilGolosario

Cerca tra 2565 ristoranti, 3165 cantine, 4378 negozi e molto altro

CERCA
RICERCA AVANZATA
RESET
Chiudi Menu

Cà Mariuccia, l’agriturismo che fa “il pianeta migliore”

Marco Gatti | 16-04-2018

Ad Albugnano, da Angela e Andrea Pirollo rispetto della natura, bellezza e gusto 

«Un pianeta migliore è un sogno che inizia a realizzarsi quando ognuno di noi decide di migliorare se stesso».

Angela e Andrea Pirollo hanno fatto di questa massima di Gandhi un programma di vita, e oggi loro sono persone da conoscere e la terra che abitano è un “pezzo di pianeta migliore”. Di origini lombarde, si sono trasferiti ad Albugnano (At), in quell’angolo di Piemonte dal fascino unico che custodisce quel gioiello dell’arte romano gotica senza eguali che è l’Abbazia di Vezzolano, e Castelnuovo Don Bosco, il paese natale di San Giovanni Bosco.  

Ispirati ai principi della coltura etica e della sostenibilità ambientale, hanno maturato conoscenza dell’agricoltura naturale e della permacultura, e nei lavori di ristrutturazione della proprietà che hanno acquistato hanno seguito le pratiche e i principi dell’autocostruzione e della costruzione partecipata, con l’utilizzo di materiali naturali e il riutilizzo di materiali di recupero. Da qui la loro bella struttura agrituristica, Cà Mariuccia (loc. Sant’Emiliano, 2 - tel. 3357507496), dove l’accoglienza si esprime in cucina golosa e qualche camera, con la casa circondata dai vigneti, che sono stati convertiti a coltura biologica, senza l’impiego di diserbanti e rinverditi seminando a spaglio del sovescio, e noccioleti, in cui i diserbanti chimici sono stati sostituiti dall’aceto a 12 volumi, che svolge la stessa funzione, facilitando la raccolta senza causare danni.

Morale, una sosta qui vale per vivere questa oasi frutto di umanità geniale e per il gusto della loro proposta. Con i vini di loro produzione, gusterete carne cruda battuta al coltello e tortino di frolla farcito di Parmigiano con coste ed erbette dell’orto, risotto ai carciofi, agnolotti di carne con ragù o crema di cipollotti e spinaci, poi coniglio alle olive o guancia di vitello arrosto. Con un buon dolce e un conto finale di rara moderazione, uscirete sperando che siano in molti a seguire l’esempio di Angela e Andrea perché così il mondo sarà davvero migliore!

Il Gatti Massobrio

DI PAOLO MASSOBRIO

Il Taccuino dei Ristoranti d'Italia 2018

ilGolosario ristoranti

Scarica subito l'APP

CONDIVIDI
Facebook Twitter GooglePlus