• ilGolosario
  • ilGolosario
  • ilGolosario
  • ilGolosario
  • ilGolosario
  • ilGolosario

Cerca tra 2564 ristoranti, 3165 cantine, 4378 negozi e molto altro

CERCA
RICERCA AVANZATA
RESET
Chiudi Menu

Nasturzio, il “fiore” della ristorazione bergamasca che profuma di buono

Marco Gatti | 17-11-2017

Ad Albino, nuova insegna a guida giovane, dove servizio e cucina sono promettenti

C’è un “nuovo fiore” nel giardino del gusto della bergamasca, a Desenzano di Albino (Bg). Nasturzio (via Ripa, 12 – tel. 0350631800), l’insegna. A dividersi i compiti di cucina e servizio, Cinzia Musmetti, Jonathan Signorelli e William Bertocchi ai fornelli, e Mattia Moroni, maitre, e Sara Carrara, sommelier, in sala. È team giovane, anzi, giovanissimo (per capirci, i tre cuochi insieme non fanno novant’anni visto che sono tutti under 30, e i due che vedrete tra i tavoli son loro coetanei). Ma nonostante l’età, la professionalità c’è, così come ci sono i numeri per far bene.

Realtà inaugurata nella scorsa estate, è all’interno di un antico complesso carmelitano ben ristrutturato, che in un’ala ospita una struttura alberghiera, Ripa Hostel, e, di fianco, con ingresso riservato, il ristorante. Monastica l’atmosfera, quasi i titolari volessero onorare in chiave moderna la storia degli ambienti che li ospitano, accogliendovi in una sorta di “refettorio goloso” con pochi arredi alle pareti, tavoli senza tovaglie, le belle e ampie vetrate da cui si ammira la vallata.

Golosi e tentatori, invece, i piatti, che svelano l’esperienza acquisita in Europa e America dal trio che opera ai fornelli. Con un vino della piccola, ma buona, cantina, gusterete quaglia polenta e fichi, come primo l’imperdibile e ghiotto risotto ai porcini, poi il petto d’anatra e la sua terrina rape e ocra. Composta di fragola gelato allo zola e aceto balsamico tradizionale o sigaro e gelato alla liquirizia a chiudere una sosta che vi lascerà il dolce ricordo di una cucina che coniuga in modo sapiente tradizione e creatività. Dopo un sigaro (non di cioccolato) con un buon distillato sulla bella terrazza, uscirete pensando che questo Nasturzio “profuma di buono”!

Il Gatti Massobrio

DI PAOLO MASSOBRIO

Il Taccuino dei Ristoranti d'Italia 2018

ilGolosario ristoranti

Scarica subito l'APP

CONDIVIDI
Facebook Twitter GooglePlus LinkedIn