• ilGolosario
  • ilGolosario
  • ilGolosario
  • ilGolosario
  • ilGolosario
  • ilGolosario

Cerca tra 2564 ristoranti, 3165 cantine, 4378 negozi e molto altro

CERCA
RICERCA AVANZATA
RESET
Chiudi Menu

"Alla Corte" di Roberto Astuni a Bassano del Grappa

Paolo Massobrio | 23-05-2017

Di fronte a Villa Angarano, il ristorante dell'Hotel Alla Corte propone una cucina curata con grande attenzione al territorio

E chi non conosce Roberto Astuni? È il simpatico, quintalario (in diminuzione) patron dell’Hotel Alla Corte di Bassano del Grappa (contrà Corte, 54 - tel. 0424 502114 - www.hotelallacorte.it) che da poche settimane ha inaugurato una sala colazioni tutta nuova, nel segno della leggerezza, e i lavori per la ristrutturazione del ristorante che si chiamerà Sant'Eusebio.

Roberto Astuni è balzato agli onori delle cronache per l’apparizione nella serie Di Padre in Figlia, che è stato girato a Bassano del Grappa e dintorni. Lui faceva il presidente di una commissione d’esami e il suo volto è girato negli spot promo. Ma l’esuberanza di Roberto sta nell’amore per il suo territorio, tanto da essere stato promotore dei ristoranti De.Co. del Vicentino e di tante iniziative legate al turismo leggero.

Dalla sua Corte, che ha di fronte la spettacolare Villa Angarano, si può raggiungere il ponte di Bassano a piedi, facendo una passeggiata suggestiva lungo il Brenta. Che dire d’altro? Che un ristorante si giudica anche dai coperti: spesso ha il tutto esaurito e la sua corte è piena di auto. La gente viene qui per una pizza, ma soprattutto per assaggiare il suo piatto di asparagi di Bassano in cinque preparazioni.

In cucina c’è una giovane, volitiva e creativa cuoca, Enrica Longo, che si cimenta, ancora per qualche settimana, nei menu di asparagi, quindi nell’insalatina di “ovi e spàrasi”, ma buono anche il carpaccio di manzo con asparagi marinati e l’uovo in crosta su cremoso di Rigatino al pepe. Fra i primi risotto, ravioli con cuore morbido di burrata, tagliatelle e capesante, gnocchetti con calamaretti e mandorle e gli immancabili bigoli all’anitra.

Fra i secondi il baccalà alla vicentina, la tavolozza di misto mare bollito con verdure croccanti, il filetto di rombo in crosta di sesamo e pistacchi su spinacino d’aglio.

Carta dei vini essenziale e in divenire. I dolci, fatti in casa, sono realizzati tutti senza l'impiego di zuccheri raffinati. Tra questi, spiccano il dolce a base di cioccolato e mandorle e il tiramisù.
Due o tre giorni di relax alla Corte sono un toccasana. Da tutti i punti di vista. Prezzi per tutte le tasche.

ilGolosario 2020

DI PAOLO MASSOBRIO

Guida alle cose buone d'Italia

I ristoranti del ilGolosario 2020

DI GATTI e MASSOBRIO

Guida ai ristoranti d'Italia

CONDIVIDI
Facebook Twitter GooglePlus LinkedIn