Cerca tra 2565 ristoranti, 3165 cantine, 4378 negozi e molto altro

CERCA
RICERCA AVANZATA
RESET
Chiudi Menu

Terza Via Cuvée riserva Vs, la Sicilia che non ti aspetti

Marco Gatti | 25-12-2015

Dalla cantina Marco De Bartoli, il bicchiere per brindare al Natale

È grande quest’anno il successo del made in Italy alimentare sulle tavole delle festività di tutto il mondo. A crescere è il valore delle esportazioni dei prodotti più tipici del Natale, dagli spumanti (+19%) ai panettoni (+9%), ma anche vini (+8%), pasta (+7%) e formaggi (+4%). I dati, frutto di un’indagine di Coldiretti, indicano un vero e proprio record, che risulta tanto più significativo se si considera che è stato ottenuto nonostante l’embargo della Russia che ha sancito a partire dal 6 agosto 2014 il divieto totale all’ingresso di una lista di prodotti agroalimentari che comprendeva frutta e verdura, formaggi, carne e salumi.

A guidare la classifica di questo Natale all’estero è lo spumante italiano. Mai così tanti brindisi come quest’anno, nel mondo, saranno Made in Italy (con la domanda che è cresciuta in valore del 50% in Gran Bretagna e del 32% negli Stati Uniti). Poiché le zone più note per le produzioni spumantistiche del nostro paese scatenano passioni da “tifo calcistico” (visto che ogni eno – appassionato ha una sua “squadra” preferita), lasciando a ciascuno il “suo” Franciacorta, il “suo” Cruasè, il “suo” Trento Doc, piuttosto che il “suo” Prosecco, del cuore, o, per chi beve “dolce” il “suo” Asti, per il brindisi di Natale vi suggeriamo un vero gioiello di un territorio, la Sicilia, e di una cantina, Marco De Bartoli (tel. 0923962093), non certo celebri per le bollicine.

Ebbene, dalla “terra della luce e del sole” e dalle vigne di questa realtà celebre per Vecchio Samperi e Bukkuram, e che vede i figli proseguire l’opera del padre, una perla che, siamo certi, metterà d’accordo tutti. È il “Terza Via Cuvée riserva Vs” Extra Brut. Spumante metodo classico da uve grillo in purezza. Alla vista si presenta di colore giallo paglierino intenso, con riflessi oro, e perlage finissimo e persistente. Al naso è di grande eleganza con note di frutta gialla, mandorle, spezie dolci, mentre al palato è fresco e bilanciato, con sorso equilibrato e cremoso, lunga persistenza, grande personalità. Il carattere ne rende possibile l’abbinamento con cacciagione, ma la sorpresa, sarà con la cassata siciliana. Buon Natale!

ilGolosario 2019

DI PAOLO MASSOBRIO

guida alle cose buone d'Italia

ilGolosario negozi

Scarica subito l'APP

TAGS
vino sicilia
CONDIVIDI
Facebook Twitter GooglePlus