Cerca tra 2565 ristoranti, 3165 cantine, 4378 negozi e molto altro

CERCA
Chiudi Menu

Il salmone al Moscato della Salumeria Ariano di Cuneo

Il Golosario | 12-06-2018

Questa ricetta, molto apprezzata dai clienti della Salumeria Ariano, è semplice da realizzare anche a casa. Provate anche voi!

Questa ghiotta ricetta è un must della Salumeria Ariano (via Carlo Pascal, 2 - tel. 0171693522) di Cuneo, gestita dal 1967 dalla stessa famiglia, che si è specializzata nell'arte dell'affumicatura, applicata a tanti prodotti: dal pesce, alle lumache, fino al cioccolato.
Tra i prodotti di punta, per cui la sosta qui è sempre consigliata, ricordiamo il salame di trota, la pancetta al Barolo, il salmone selvaggio e l’aringa affumicati, il lonzardo, i prosciutti cotti in sei qualità diverse, le salsicce secche e il coq au vin (petto di pollo al vino).

Il salmone al Moscato è il piatto che Edmondo prepara tutti i martedì e i venerdì per i suoi clienti, che l'apprezzano molto. Dal momento che è una ricetta molto semplice si può anche realizzare in casa, basta procurarsi un filetto di salmone, preferibilmente un Norvegia, del peso di circa 1,5 Kg.

Prendete il filetto di salmone e cospargetelo con poco sale Maldon (circa 25 gr), massaggiando la carne con la mano affinché il sale penetri in profondità. Noterete che la superficie del salmone diventerà quasi bianca. A questo punto prendete il vino Moscato e spruzzatelo sul salmone, cospargendolo alla fine con un misto di spezie composto da: 4 gr di coriandolo, 2 gr di pepe nero, 2 gr di ginepro e 1,5 gr di noce moscata. Infornate quindi il salmone a 100 °C per 100 minuti (il tempo è in relazione alla dimensione del trancio/filetto). Comunque potete constatare la cottura toccando la superficie del salmone: se risulta croccante è cotto.

Si gusta a temperatura ambiente oppure leggermente intiepidito. Buon appetito!

ilGolosario 2018

DI PAOLO MASSOBRIO

guida alle cose buone d'Italia

ilGolosario negozi

Scarica subito l'APP

CONDIVIDI
Facebook Twitter GooglePlus

Vinicola Cherchi, vignaioli in Usini dal 1970

Vinicola Cherchi, vignaioli in Usini dal 1970

Dalla riscoperta del vitigno Cagnulari all'innovazione del Tuvaoes Vermentino di Sardegna Doc

Il fondatore, Giovanni "Billia Cherchi" e il figli lavorano con la stessa dedizione e spirito di innovazione fin dal lontano 1970

  • 12 Mag 2016

    I nuovi impianti incominciano a mostrare i primi segnali

    Leggi >
  • 10 Giu 2016

    E' partito il restyling dell'immagine aziendale: Le nuove etichette sono state inserite nel sito Packaging of the World

    Leggi >
  • 14 Lug 2016

    Il Soberanu, Cagnulari dalle vigne più vecchie dell'azienda, è quasi pronto

    Leggi >