Cerca tra 2564 ristoranti, 3165 cantine, 4378 negozi e molto altro

CERCA
Chiudi Menu

Ad Abazia di Masio la storia della Gazzetta e dei subrich

Il Golosario | 10-05-2019

Sabato 11 maggio alla Casa del Popolo la presentazione del romanzo biografico di Eliso Rivera

Una tempesta perfetta, piena di coincidenze: sabato parte il giro d’Italia, con il restayling della celebre Gazzetta dello Sport e sabato viene celebrato ad Abazia di Masio il suo fondatore, Eliso Rivera (in arte Eliso della Roncaglia). Ma la curiosità doppia è che oggi, dal 1896 e a 123 anni di distanza, il proprietario della Gazzetta dello Sport è un altro signore originario di Abazia di Masio, ovvero Urbano Cairo (anche Paolo Massobrio è originario di Masio ed ha vissuto nella frazione Abazia). Inoltre, ironia della sorte, il primo carattere della Gazzetta, si chiamava Cairo, come la stessa frazione di Masio che aveva il suffisso Cairo.

Di questo e del libro si parlerà sabato 11 maggio alle 16,30 presso la Casa del Popolo delle Roncaglie (Strada Monvicino, 24), ad Abazia di Masio, dove verrà presentato il romanzo biografico di Eliso Rivera. Rivera fu sempre legatissimo al suo paese d'origine, tanto da firmare i suoi articoli come Eliseo delle Roncaglie. Avventuriero e viaggiatore, ebbe una vita interessante, che Claudio Gregori (firma di primo piano della Gazzetta dello Sport) con la collaborazione del Comune, racconta nel  libro "Il romanzo della vita del fondatore e direttore della Gazzetta dello Sport"

A condurre l’evento sarà Paolo Massobrio, che durante l’incontro si metterà in diretto contatto con Urbano Cairo, alle prese con il Giro d’Italia.

In occasione dell’evento verrà realizzato un annullo postale commemorativo, mentre parlando di Masio vogliamo regalarvi la ricetta del suo piatto simbolo, che ha persino la De.Co: i subrich. Si tratta di frittelle a base di erbe primaverili, dalla forma piana e arrotondata e dalla consistenza morbida, alle quali ogni anno il borgo alessandrino dedica una festa.

Ingredienti per 4/6 persone
• 170 g circa di erbe spontanee di primavera pulite (tarassaco, silene, piattello, papavero, luppolo, borragine, ortiche) 
• 2-3 fettine di salame cotto (30-40 g circa) 
• 40 g circa di arrosto avanzato 
• 2 cucchiai di riso bollito 
• 2 cucchiai di Grana padano grattugiato 
• 3-4 uova 
• 30 g di burro
• olio extravergine di oliva per friggere 
• sale e pepe di mulinello 

Preparazione
Tritate le erbe con il coltello poi fatele insaporire in padella per 2-3 minuti, con il burro, a fuoco moderato. Spegnete, aggiungete il salame cotto e l’arrosto tritati, il riso e mescolate. Unite quindi le uova e il Grana grattugiato e amalgamate bene.  Utilizzando il cucchiaio, formate delle polpette a forma di uovo e friggetele a mano a mano in una padella contenente abbondante olio caldo. Quando saranno dorate depositatele su carta assorbente per eliminare l’eccesso di olio.

ilGolosario 2019

DI PAOLO MASSOBRIO

guida alle cose buone d'Italia

ilGolosario negozi

Scarica subito l'APP

TAGS
Masio
CONDIVIDI
Facebook Twitter GooglePlus LinkedIn